Evénement final – Les trois ateliers de quartiers sous l’égide de l’Europe

November 11, 2014

Le samedi 22 Novembre 2014, des amis italiens et des anglais viendront danser et chanter avec les participants du fantastique atelier Opéra de Quartier de la Maison des Cultures et de la Cohésion Sociale de Molenbeek.

Ce sera l’occasion pour présenter les résultats de deux ans de projets à travers la vision en avant-première du film documentaire du projet.

Pour plus d’informations: http://www.lamaison1080hethuis.be/

Film Documentario Opera-Q

November 6, 2014

Sarà presentato a Bruxelles (Molenbeek St-Jean) il prossimo 22 Novembre alle 20.00 alla Maison des cultures et de la Cohésion sociale.

Il film documentario riprende immagini di tutte le fasi dei tre laboratori sperimentali Opera.q svolti a Seravezza, a Liverpool e a Molenbeek St-Jean.

Riprende immagini della preparazione delle canzoni, le prove delle canzoni, anche le prove delle coreografie e dei movimenti di scena, quindi l’interazione dei partecipanti sul palco. Inoltre ampio spazio è stato dato alle interviste dei partecipanti e dello staff nelle tre città coinvolte.

Il film è un mezzo unico per trasmettere le emozioni vissute dai partecipanti, per capire l’ambiente in cui si sono svolti i tre laboratori, per capire il senso e l’impatto positivo di questi laboratori sulle persone, giovani e meno giovani.

Estratti del film sarà caricato su questo sito a breve…

New Commission can build on solid achievements in education, youth, culture and sport

November 6, 2014

The impact of the Commission’s policies and new programmes on education, youth, culture and sport are the focus of a booklet which has been launched by Commissioner Androulla Vassiliou in Cyprus last 3 October 2014.

For further information: http://ec.europa.eu/commission_2010-2014/vassiliou/headlines/news/2014/10/20141002-legacy-brochure_en.htm

Creative Europe 2014 – 2020

November 6, 2014

La Commissione annuncia il proprio piano volto a promuovere i settori culturali e creativi.

Migliaia di persone attive nel campo del cinema, della TV, della cultura, della musica, delle arti dello spettacolo, del patrimonio culturale e ambiti correlati si avvantaggeranno di un sostegno accresciuto da parte dell’UE nell’ambito del nuovo programma “Europa creativa” annunciato in data 23 novembre 2011 dalla Commissione europea.

Con un bilancio proposto di 1,8 miliardi di euro per il periodo 2014-2020 si tratta del tanto necessario sostegno per le industrie culturali e creative che costituiscono un’importante fonte di occupazione e di crescita in Europa.

Il nuovo programma stanzierà più di 900 milioni di euro a sostegno del settore cinematografico e audiovisivo (ambito coperto dall’attuale programma MEDIA) e quasi 500 milioni di euro per il settore culturale.

La Commissione intende inoltre stanziare più di 210 milioni di euro per un nuovo strumento di garanzia finanziaria destinato a consentire ai piccoli operatori di accedere a prestiti bancari su un totale di quasi 1 miliardo di euro e destinerà circa 60 milioni di euro a sostegno della cooperazione politica e delle strategie innovative in tema di audience building e di nuovi modelli imprenditoriali.

Questo investimento aiuterà decine di migliaia di operatori dei settori culturali e audiovisivi a cogliere appieno i vantaggi del mercato unico e a raggiungere nuove categorie di pubblico in Europa e fuori di essa; senza questo sostegno, per loro sarebbe difficile o impossibile penetrare in nuovi mercati.

Europa creativa promuove inoltre la diversità culturale e linguistica oltre a contribuire agli obiettivi della strategia Europa 2020 per l’occupazione e la crescita sostenibile” ha affermato Androulla Vassiliou, Commissario responsabile per l’istruzione, la cultura, il multilinguismo e la gioventù.

La proposta della Commissione “Europa creativa”:

Contesto:

” Europa creativa” prenderà le mosse dalle esperienze e dai risultati positivi dei programmi Cultura e MEDIA che promuovono i settori culturali e audiovisivi da più di vent’anni.

Il bilancio proposto per “Europa creativa”, pari a 1,8 miliardi di euro, rappresenta un aumento del 37% rispetto agli attuali livelli di spesa. Nel 2007-13 il programma MEDIA ha ricevuto 755 milioni di euro con ulteriori 15 milioni di euro per il programma MEDIA Mundus a sostegno della cooperazione internazionale nel settore audiovisivo. Il programma Cultura ha ricevuto nell’attuale quadro finanziario uno stanziamento di bilancio di 400 milioni di euro.

I settori culturali e creativi dell’Europa rappresentano circa il 4,5% del PIL europeo e occupano circa il 3,8% della forza lavoro dell’UE (8,5 milioni di persone).

Il sostegno dell’UE aiuterà questi settori ad avvalersi al meglio delle opportunità determinate dalla globalizzazione e dalla rivoluzione digitale.

Esso consentirà loro di sormontare sfide quali la frammentazione del mercato e le difficoltà di accesso ai finanziamenti oltre a contribuire a migliorare le strategie operative agevolando la condivisione di know-how ed esperienze.

Per maggiori informazioni: http://ec.europa.eu/programmes/creative-europe/index_en.htm

Opera-Q présenté au sein de l’émission radio de la RTBF!

October 25, 2014

Pascale Vanlerberghe poursuit ses aventures avec les académies, conservatoires, choeurs et ensembles amateurs!

Les reportages de l’émission mettent l’accent sur les liens entre Musiq’3, les apprentis-musiciens et les musiciens amateurs, mais également sur son rôle de révélateur de talents, offrant une belle vitrine et parfois même une scène à de jeunes musiciens prometteurs.

Mr Samir Bendimered, coordinateur du projet Opera-Q de Molenbeek St-Jean a été interviewé Samedi le 25 Octobre 2014 et a pu exposé le projet!

Atelier Opéra de Quartier de la Maison des Cultures et de la Cohésion Sociale de Molenbeek

March 30, 2014

Le samedi 5 avril, des amis italiens et des anglais viendront danser et chanter avec les participants du fantastique atelier Opéra de Quartier de la Maison des Cultures et de la Cohésion Sociale de Molenbeek, animé par Samir Bendimered depuis 2008.

Ce sera à la Maison des Cultures de Molenbeek à 20h pour un extrait de la Comédie Musicale West Side Story II, qui sera sur les planches dans sa version finale en novembre 2014.

Vous trouverez ici le communiqué de presse pour plus d’informations sur cette belle aventure musicale et participative européenne.

Opera-Q pour le grand public, Molenbeek St Jean – 5 Avril 2014

February 27, 2014

Présentation du spectacle de l’Atelier Opéra-Q de Molenbeek St Jean, le 5 Avril 2014 à la Maison des Cultures et de la Cohésion sociale.
Entrée libre!

http://www.lamaison1080hethuis.be/

Molenbeek, Capital of Culture: EXCHANGES!

February 27, 2014

The title ‘Capital of Culture’, granted this year by the Federation Wallonia-Brussels together with the ‘Cocof’ (French Community Commission), puts every two years a city’s cultural vitality in the spotlight during a whole year 2014!

After Liège in 2010 and La Louviere in 2012, Molenbeek is the first Brussels municipality that has won this title! Nine other municipalities were also in the running.

We can say that the inhabitants of Molenbeek, supported by local cultural partners, will be the main players of this edition 2014. Furthermore, with more than 200 associations, Molenbeek disposes of an exceptional sociocultural network. Our project aims to put this ‘cultural melting pot’ in the spotlight!

For further information: http://www.lamaison1080hethuis.be/

New EU funds to support creativity and cultural sector! Creative Europe 2014-2020

February 19, 2014

The Creative Europe programme aims to support the European audiovisual, cultural and creative sector.

The different funding schemes encourage the audiovisual, cultural and creative players to operate across Europe, to reach new audiences and to develop the skills needed in the digital age.

By helping European cultural and audiovisual works to reach audiences in other countries, the programme will also contribute to safeguarding cultural and linguistic diversity.

The programme will build on and bring together the former Culture, MEDIA and MEDIA Mundus Programmes (2007-2013).

For further information: http://eacea.ec.europa.eu/creative-europe_en

MEDEA Awards 2013

February 19, 2014

La Scuola Secondaria di Primo Grado “FUCINI” tra le 9 Finaliste del Premio “Medea Awards 2013” promosso dal Lifelong Learning Programme dell’unione Europea.

Nel mese di novembre sono stati resi noti i 9 finalisti del premio “Medea Awards 2013”, tra i quali si evidenzia la presenza della scuola secondaria di primo grado “Fucini” di Pisa, con il corto “A scuola di genere”.

Il concorso, riconosciuto in ambito internazionale, ha visto l’adesione di 342 partecipanti provenienti da 37 paesi del mondo. I finalisti sono stati scelti da una giuria composta da 118 esperti in media ed insegnamento.

Il prestigioso premio “Medea awards”, relativo all’utilizzo di tecniche digitali in ambito didattico, è stato promosso dal “Lifelong Learning Programme” (LLP) dell’Unione Europea.

Il corto finalista vede come protagonisti gli alunni della classe IIIC della scuola secondaria di primo grado “Fucini” che, sotto la guida delle insegnanti Sandra Rumori e Marta Trafeli, hanno scritto il soggetto e la sceneggiatura di questo lavoro che affronta una tematica importante come quella delle pari opportunità.

Il risultato è un format televisivo dove, attraverso interviste, gag, filastrocche e scenette, viene messo a nudo il tema della differenza di genere. Il lavoro presenta una riflessione sulla discriminazione della donna, denunciata con la freschezza dell’interpretazione data da tredicenni che iniziano ad aprirsi al mondo.

Il lavoro della secondaria “Fucini” nasce dal progetto “A scuola di genere” realizzato col finanziamento della Regione Toscana (L.R. 16/2009 cittadinanza di genere) in tandem con il Liceo Scientifico “Buonarroti” che a sua volta ha realizzato un proprio corto, ed il cineclub Arsenale di Pisa.

La realizzazione tecnica di “A scuola di genere” è stata curata dagli allievi di due Corsi di Formazione Professionale, “Sound-Pro” e “Fare Tv in teatro”, finanziati dalla Provincia di Pisa e organizzati dall’Agenzia Formativa Percorsi in collaborazione con alfea cinematografica.

Per il 12 dicembre le docenti curatrici del progetto sono state invitate a Bruxelles alla cerimonia di premiazione, che si terrà alla presenza del ministro dell’Istruzione belga e che vedrà l’assegnazione di due primi premi, categoria “professionisti” e “semiprofessionisti” di cui fa parte anche il corto delle “Fucini”.

Un ringraziamento particolare ai dirigenti dell’Aereoporto “Galilei” di Pisa che hanno permesso di effettuare riprese negli spazi aeroportuali e ai dirigenti del Teatro Lux di Pisa, trasformato in set per realizzare “A scuola di genere”.

Next Page »